Supercarni Golinelli
Supercarni Golinelli su Facebook
ytalt
igalt
backalt
Le ricette Le ricette
Dal 1975 la qualità è di casa
Login

Registrati

Salsiccia apassita della pertica di Mora Romagnola

Codice %s 1297 Foto ingrandita del prodotto
Articolo: Salsiccia apassita della pertica di Mora Romagnola
Categoria: Mora Romagnola
Note: Peso 300g ca al pezzo
Prezzo: 7,72 € al Pezzo (IVA 10% inclusa)
Descrizione:
Dalla tradizione rurale e gastronomica dell’Emilia Romagna è nata la tipica salsiccia passita: fin da quando il maiale veniva allevato come “salvadanaio” familiare, in ogni casa era presente la caratteristica e preziosa riserva di salumi appesi in cucina. La salsiccia passita era il primo salume stagionato che veniva consumato subito dopo le carni fresche; le spezie e il sale proteggevano la carne dall’ambiente particolarmente umido della pianura Emiliano-Romagnola. Secondo l’antica tradizione, la salsiccia veniva prodotta insaccando le carni del maiale nel budello più sottile dell’animale, seguiva poi la stagionatura nelle cucine.
Ripercorrendo gli antichi gesti trasmessi di generazione in generazione, da ormai 30 anni la nostra azienda presenta ai suoi clienti prodotti che coniugano i sapori tradizionali e la sicurezza di un prodotto genuino, curato in ogni piccolo dettaglio. Questa attenzione viene posta in ogni particolare: da alcuni anni si utilizzano per produrre la salsiccia passita non più i comuni suini, selezionati in ambito industriale, ma esemplari della razza tipica della nostra zona: la Mora Romagnola.
Per conservare il più possibile le caratteristiche che rendono la Mora Romagnola la razza d’una volta, i suini vengono allevati all’aperto, nutriti con mangimi totalmente vegetali, studiati per ottenere carni saporite e adatte al consumo di prodotti sia freschi sia stagionati, nel solco del recupero delle tradizioni gastronomiche.
La particolarità della sua carne rende la Mora Romagnola, come tutte le razze locali, unica nel suo genere: nell’animale adulto la quantità di grassi insaturi (quelli buoni, per intenderci) è superiore a quella che si ha in un comune suino; di conseguenza, anche chi ha problemi di colesterolo può concedersi qualche peccato di gola in più. Per questo motivo l’animale viene macellato sempre dopo i 16 mesi, in modo tale da conferire alla carne le caratteristiche che la contraddistinguono. La lavorazione che porta alla tipica salsiccia passita inizia dalla selezione delle carni più magre del suino (spalla, pancetta), a queste si aggiungono il sale, il pepe, l’aglio spremuto ed il vino. Per dare un carattere tipico alla salsiccia si aggiungono i vini della nostra zona: il Cabernet dei Colli Bolognesi, il Trebbiano, il Sangiovese, il Pignoletto, il Lambrusco. L’impasto così ottenuto deve essere ben amalgamato, per esaltare ogni caratteristica di questo prodotto; successivamente viene insaccato in un budello naturale e, senza alcuna legatura, solo con una strozzatura centrale, viene posto a cavallo di una pertica ad asciugare. La tipicità della stagionatura è data proprio dalla posizione “a cavallo” della pertica, caratteristica questa che dà anche il nome al salume: Salsiccia apassita della pertica di Mora Romagnola.
Sei un ristoratore o un'azienda? Contattaci per accedere ai servizi a te riservati!
Supercarni Golinelli su Facebook
ytalt
Supercarni Golinelli S.r.l.
Par. IVA IT01756581201
Certificato ICEA Biologico - IT BIO 006 - H2613 Denominazione Comunale di Origine - Comune di Molinella Indicazione Geografica Protetta Europea Vitellone Bianco Appennino Centrale - Chianina Vitellone Bianco Appennino Centrale - Romagnola Carne suina di Mòra di Romagna - COPAF
Copyright © Supercarni Golinelli S.r.l. 2009 - 2017 - Partita IVA IT01756581201 - Cookie policy
Chiudi